CALCIO

Gazzetta dello Sport online
  1. Scamacca cambia agente: ha scelto la World Soccer Agency di Lucci
    L'attaccante di proprietà del Sassuolo è tra gli obiettivi del Milan: il passaggio alla WSA potrebbe agevolare la trattativa


  2. Conte e le 200 panchine a ritmi folli. Ancelotti e Lippi meno vincenti di lui
    Sabato il tecnico toccherà la cifra tonda in A. Ha vinto 135 partite, mentre il gotha del nostro calcio va dalle 107 in giù. E non sempre ha avuto per le mani dei fuoriclasse


  3. Totti agente, archiviata l'inchiesta: "Soddisfatti e sereni"
    La Commissione Agenti della Figc non ha dato seguito all’esposto di alcuni procuratori. L’ex capitano giallorosso non ha commesso irregolarità
  4. Kilt scozzesi, record e rigori sbagliati: la dinastia Alonso, in finale da tre generazioni
    L'esterno del Chelsea è solo l'ultimo della famiglia a giocarsi la coppa più importante in 90'. Una storia che parte da lontano, dal Real di Di Stefano e dei cinque trionfi consecutivi
  5. Napoli a corto di fiato in questo finale di stagione: con lo Spezia torna Politano dal 1’
    Insigne, Zielinski e Mertens stanno accusando la stanchezza di un’annata giocata su livelli altissimi: contro i liguri c’è attesa per la coppia difensiva formata da Manolas e Rrahmani, insieme solo 25’, per le assenze di Koulibaly e Maksimovic. Mancherà anche Lobotka
  6. Social, abbracci, serenità: è un nuovo Cristiano, uomo squadra verso l’obiettivo
    Le parole di Pirlo ancor prima dell’esultanza di Udine e delle foto scelte per celebrare il successo di domenica scorsa e raccontare l’avvicinamento al Milan: spesso accusato di mettere se stesso davanti a tutto, Ronaldo ha cambiato comunicazione. Compattando l’ambiente per la corsa Champions
  7. Juve-Milan a Valeri: sono due i precedenti
    Sarà il fischietto romano a dirigere la supersfida con vista Champions di domenica alle 20.45
  8. La Juve insegue la coppa, CR7 la storia: bomber dei “tre mondi”, per essere come nessun altro
    È a +6 su Lukaku per il trono di capocannoniere, Ronaldo è già stato re dei goleador in Premier e Liga: sarebbe l’unico a riuscirci in tre diversi campionati dei top 5 europei. Ripartito a Udine, benzina fondamentale per la corsa Champions della Signora
  9. Dall’invasione seminuda allo scivolone sul dischetto: quando la finale parla la stessa lingua
    Portare due squadre a contendersi lo scettro d’Europa è sempre un motivo di enorme vanto. Per la seconda volta nelle ultime tre edizioni quest’anno la coppa delle grandi orecchie sarà un discorso tutto inglese, a testimonianza del ruolo centrale della Premier. La sfida tra connazionali fu teoricamente possibile già dalla seconda edizione, nel caso in cui i campioni in carica non fossero anche campioni nazionali, ma questa evenienza si è verificata per la prima volta solo nell’ultima Champions League novecentesca dopo la più grande riforma che la competizione abbia finora mai vissuto.